Attività Alunni

Ecco il lavoro dell'UDA dei ragazzi della 3 M sia in formato PDF (allegato)  sia come link relativo al libro sfogliabile

https://www.sfogliami.it/fl/230505/jsfqhzpk5jpp8yed6t55zfre5ntp1bt#page/1

Allegati:
Scarica questo file (L'Agenda del Benessere nel Tempo.pdf)L'Agenda del Benessere nel Tempo.pdf[ ]31704 kB

La notte del 25 marzo del 1300 il più grande poeta di tutti i tempi, Dante Alighieri, inizia il viaggio nei tre regni dell’aldilà che lo porteranno all’incontro di grandi eventi e grandi personaggi, un’avventura che oggi, a quasi 700 anni dalla sua morte, è letta e amata in tutto il mondo: la Divina Commedia. Ed è proprio in occasione dell’inizio di questo viaggio che, su proposta del Ministero dei Beni Culturali, è stato istituito il Dantedì, Giorno nazionale dedicato a Dante Alighieri.

 

In allegato un interessante lavoro di rilettura del senso della giornata  prodotto dagli studenti delle classi IVB e VB ind. Enogastronomico. 

Allegati:
Scarica questo file (Dante 25 marzo IV B - V B.pptx)Dante 25 marzo IV B - V B.pptx[ ]2360 kB

 

“Tanto grande è il rischio di dimenticare, che occorrerebbe un anniversario di Auschwitz al giorno”

 

 

Dopo aver letto in classe la poesia "Il viaggio.....verso la morte" sulla Shoah, scritta dal nostro Dirigente Scolastico Prof.ssa Graziella Cammalleri abbiamo ancora di più la consapevolezza che questo triste periodo non deve ripetersi mai più!

 

Ricordiamoci che chiunque è diverso da noi va amato e rispettato!

 

Noi ragazzi ci auguriamo per il futuro di non essere mai più spettatori di corpi straziati dal digiuno, di bambini scheletrici dagli occhi impietriti.

 

Ci piace ricordare il 27 gennaio così:

  

“Tanto grande è il rischio di dimenticare, che occorrerebbe un anniversario di Auschwitz al giorno”.

 

Victoria Andronachi

 

“Coloro che ci hanno lasciati non sono degli assenti sono solo degli invisibili che ci ammirano con gli occhi pieni di lacrime”.

 

Danilo Fiordalisi

 

Noi della classe 1a G ci teniamo a ringraziare la nostra dirigente per averci aiutato nella riflessione con le sue belle e toccanti parole. 

 

 

27-gennaiogiornata-della-memoria

 

 Il "Mancini-Tommasi" con tutte le sue componenti scolastiche è presente alla Sagra dell’Uva e del Vino “Sapori d’autunno” (11-12-13 ottobre),  promossa dal Comune di Cosenza, in collaborazione con l’Associazione “Nemesi” , che ha come suggestiva location il borgo di Donnici. E' l'occasione per evidenziare l'incisività, attraverso i prodotti dell'Azienda Agraria e la didattica laboratoriale "in piazza" , dell'importante azione formativa dell'Istituto e la convinta adesione alle tematiche della valorizzazione complessiva del territorio.

sapori dautunno

 

2dcef697-d5cb-4872-93dc-7c9a30a55e1b 24e2f4a5-8327-402d-a0a7-ca45adb3fc57

Venerdì 27 settembre numerosissimi studenti e cittadini sono scesi in tutte le piazza italiane per la terza mobilitazione globale per il clima. 

Il cambiamento climatico è una realtà e sta già provocando impatti e fenomeni di frequenza e intensità mai visti nella storia umana e con essi sofferenze, perdita di vite, sconvolgimento degli ecosistemi e della ricchezza di biodiversità che sostengono la nostra vita. 

Anche il Mancini-Tommasi ha voluto, con una nutrita partecipazione di docenti ed allievi, testimoniare impegno ed attenzione al tema dei cambiamenti climatici che tocca i concetti fondamentali dell’attenzione all’ambiente e della sostenibilità. Concetti posti alla base di un’azione educativa ispirata – in senso ampio – al rispetto delle differenze, delle biodiversità, dell’uomo e dell’ambiente.

a1
a1
b1
b1
c1
c1
d1
d1
e1
e1
f1
f1

(da CN24TV) Si è concluso, presso la Cittadella regionale a Catanzaro, il progetto "Vivarium - Conoscere Cassiodoro" giunto alla quarta edizione e che anche quest'anno ha riscosso grande successo.

Alla manifestazione finale hanno partecipato i rappresentanti della Regione Calabria, dell'Ufficio Scolastico Regionale della Calabria, dell'Associazione "Centro Culturale Cassiodoro", le scuole polo e tante altre scuole calabresi coinvolte dalle stesse nel progetto che quest'anno ha visto impegnati gli istituti alberghieri ed agrari della regione.

Hanno aperto l'incontro i dirigenti scolastici Rita Elia per Catanzaro, Carmela Ciappina per Reggio Calabria, Nicolantonio Cutuli per Vibo Valentia e la delegata della dirigente Graziella Cammalleri, Felicita Cinnante, per Cosenza. Per la provincia di Catanzaro sono risultati vincitori l ' I.T.A "Vittorio Emanuele II", l'I.C. "Sabatini" e I.C. "Patari-Rodari". Per Cosenza l'I.I.S. "Mancini Tommasi", l'I.C. "Docimo" e l'I.C.S. "Mendicino", segnalazioni l' I.I.S. "Lucrezia Della Valle" e "Mancini Tommasi". Per Crotone l' I.I.S "Polo di Cutro", Alberghiero Le Castella e sede Carceraria. Per Reggio Calabria l'IPALB-TUR "Villa San Giovanni" e l' I.C. "Giovanni XXIII". Per Vibo Valentia, infine, l'I.I.S "Tropea". Duecento i lavori presentati dalle scuole. Oltre ai premiati sono stati consegnati otto attestati di merito- Alla cerimonia conclusiva, moderata da Domenico Gareri che ha ringraziato Stella Franco e Franca Falduto per il coordinamento al progetto da parte dell'USR, sono intervenuti per l'USR il già vice-direttore generale e consulente MIUR dott. Giuseppe Mirarchi che, portando i saluti del D.G. Rita Calvosa, ha sottolineato quanto l'USR crede nel progetto. "La scuola calabrese -ha detto, tra l'altro, Mirarchi- non è ultima in Italia. Anche noi abbiamo le nostre eccellenze, nonostante le difficoltà dovute ai numeri e alla morfologia del territorio".

L'assessore all'Istruzione Maria Francesca Corigliano ha sottolineato, dal canto suo, l'importanza del ritrovarsi tutti insieme e ha ricordato i due obbiettivi della legge 27 attraverso la quale è stato finanziato il progetto."Primo obbiettivo -ha detto- era quello di far conoscere la storia calabrese, storia bella, storia vera, micro-storia, storia i cui personaggi sono diventati faro luminoso in tutto il mondo. Il secondo obbiettivo era far dialogare le scuole appartenenti a province distanti fisicamente".

"Dobbiamo difendere la nostra terra e la nostra storia -ha concluso l'assessore Corigliano- da una rappresentazione spesso sommaria e fasulla che viene trasmessa in Italia e nel mondo. Dobbiamo valorizzare e portare avanti la nostre tradizioni, la nostra cultura, il nostro grande patrimonio culturale. Non dimentichiamo mai -ha concluso Maria Francesca Corigliano- che noi siamo la Magna Grecia".

Positive le riflessioni del referente del progetto "Vivarium Conoscere Cassiodoro", l'architetto Cosimo Griffo, segretario dell'associazione centro culturale Cassiodoro, che ha ripercorso i quattro anni del percorso che ha visto impegnati i licei classici e scientifici, quelli delle scienze umane, i licei musicali e, in quest'edizione, gli istituti agrari ed alberghieri-turistici. Proprio per questi ultimi è stata rilevante la presenza di Coldiretti e Confesercenti, che hanno potuto ammirare i prodotti esposti in Cittadella dalle scuole polo. Fabio Borrello di Coldiretti ha ribadito la necessità di dare fiducia ai giovani, di investire su di loro per consentirgli di trovare lavoro in Calabria ed evitare che scappino dalla propria terra. Giovanni Sgrò di Confesercenti ha sottolineato l'importanza dello studio "poiché il mondo dell'impresa-ha detto- necessita di professionisti con competenze".

"Fare cultura è importante, oggi qui si fa cultura", con queste parole Don Antonio Tarzia, presidente dell'associazione Centro Culturale Cassiodoro, ha concluso l'incontro, sottolineando l'importanza del custodire e trasmettere l'eredità culturale dei grandi del passato come Cassiodoro, un percorso che l'associazione ha intrapreso da anni, vantando numerose pubblicazioni, la traduzione dei salmi dal latino all'italiano ed il Premio Cassiodoro divenuto un importante appuntamento per la cultura calabrese.

WhatsApp Image 2019-06-04 at 11.53.54

foto-2-1

 

La IV M presenta una sintesi della sua UDA in due argomentati cartelloni

WhatsApp Image 2019-06-04 at 12.14.24

WhatsApp Image 2019-06-04 at 12.00.10

Pagina 1 di 5

covid MANCINI

Aree di interesse

logo-albo-pretorio

amministrazione-trasparente

iscrizioni-19-20

logo pagorete

re-logo

btn segreteria digitale

polocrati

albo-sindacale

bacheca-avvisi

PON Liberi tutti

testata giornalino

Parliamone

pnsd

attività alunni

gdpr-privacy

La scuola in versi

scuola in versi

Accesso riservato

solo-logo-mancini

ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE "Mancini Tommasi"
Sede centrale: Istituto Professionale Alberghiero - IPSEOA "Mancini" + Corso Serale

Via Consalvo Aragona, 24 87100 Cosenza Tel. 0984/411144
Succursale: Via Gravina, 87100 Cosenza Tel. 0984/33310
Istituto Tecnico Agrario – ITA “Tommasi”:  Via G. Tommasi, 1 87100 Cosenza Tel. 0984/31121 Convitto: Tel. 0984/32567
e-mail: csis01700q@istruzione.it  -  Pec: csis01700q@pec.istruzione.it
Cod. mecc. CSIS01700Q - Cod.Fisc. 80006390787 - Codice fatturazione elettronica UFCOPQ

Inizio pagina